Le parti sociali - Imprese per l’Italia, Filcams CGIL Messina, Fisascat CISL Messina, Uiltucs UIL Messina - in considerazione della complessa situazione economica che investe pesantemente il settore del terziario, hanno manifestato la volontà comune di addivenire ad un accordo strutturale e compiuto che introduca anche nel settore stesso per il territorio di Messina e provincia il “fondo al sostegno al reddito e il cosiddetto welfare contrattuale”.
L’accordo recepito dall'Ente Bilaterale Terziario di Messina con apposito Regolamento promuove, infatti, forme di intervento per il mantenimento occupazionale e di sostegno del minor reddito dei lavoratori del settore impiegati sul territorio di Messina e provincia e coinvolti in processi di crisi aziendale e/o ristrutturazioni e/o riorganizzazioni.